2050 D.C.

itacanotizie.it – 14 dicembre 2016

“2050 D.C. The next world”, il primo libro del trapanese Paolo Brucato

E’ stato pubblicato – per i tipi della Maglio Editore –  il primo romanzo del trapanese Paolo Brucato, dipendente pubblico, appassionato di geopolitica, di antropologia e di viaggi, attualmente all’estero per lavoro. “2050 D.C. The next world” è il titolo del libro di Brucato – che durante la sua carriera professionale ha svolto e svolge vari incarichi sia in Italia che all’estero – che ha già scritto numerosi articoli relativi al suo settore, pubblicati su riviste specializzate. Boston, la vita di un giovane capitano della polizia metropolitana è sconvolta da una notizia che in altri, meno angosciosi, tempi avrebbe riempito di gioia l’esistenza di ogni uomo: la moglie Irina è incinta del secondo figlio. In quell’epoca, in cui la politica del figlio unico è imposta su scala globale, il Mondo è dominato da un Consiglio composto dalle potenze nucleari del Pianeta che unite, con pugno di ferro, combattono contro la sovrappopolazione e la carenza di risorse. Il protagonista inizia una lunga guerra che lo porterà a lottare, tra Nord America, Vecchio Continente e Sud America, per amore della sua famiglia. Passioni, tradimenti, scontri, uomini senza scrupoli ne segneranno il cammino, ma la forza dell’amore lo guiderà nelle sue mille peripezie.

“Il libro – dice l’autore –  nasce con un pensiero rivolto a come potrebbe essere il mondo in un prossimo futuro, considerato il rischio che le risorse del pianeta non siano idonee e sufficienti a soddisfare la costante crescita demografica. Lo spunto iniziale è la teoria demografica di Malthus (che ispirò la corrente del malthusianesimo che sostiene il ricorso al controllo delle nascite per impedire l’impoverimento dell’umanità); tutto gira intorno alle avventure di questo poliziotto bostoniano che è il protagonista  e tutte le località citate sono continenti e città dove io sono stato nel corso della mia vita. In questo libro – aggiunge Brucato – non ci sono riferimenti alla Sicilia, la mia terra, che si trovano invece nel secondo libro al quale sto attualmente lavorando,  ambientato tra San Vito Lo Capo e gli Stati Uniti, in seno alla comunità italo-americana”. Attualmente il libro si può acquistare sul sito della Maglio Editore: mlim.it

L'ultima piazzetta

GINO PELLEGRINI GIOCANDO CON L’ARTE mostra antologica Palazzo Fogazzaro, Schio (Vi)

gino-pellegrini-cs

E te prella

il Resto del Carlino – Bologna 5 luglio 2016

e te prella_carlino_5luglio16

Anna e Lui

opinionierecensionilibri.it – giovedì 30 giugno 2016

La recensione del giorno: “ANNA E LUI” di Selina De Vivo

ANNA E LUI
Selina De Vivo
Maglio Editore, 2015, pag.128
Genere: romanzo

 

Consigliato a: donne in cammino, amiche, mamme, lettrici dei romanzi profondi, viaggiatrici.

Il primo romanzo di Selina De Vivo ha tutti gli ingredienti per essere una buona lettura. Anna e Sandy sono amiche da tantissimo tempo, divenute ormai custodi dei segreti e dei sogni l’una dell’altra, si proteggono e incoraggiano vicendevolmente. Quando Anna viene a mancare prematuramente lascia alla sua amica, aspirante scrittrice, l’eredità scomoda di scrivere la storia mai raccontata del suo incontro con Seth, un lui misterioso. Non vogliamo svelarvi altro, ma vi anticipiamo colpi di scena e strani personaggi che arricchiscono la storia. Anna e Sandy, forse senza saperlo, si completano, istintiva la prima quanto riflessiva e controllata la seconda, e le loro vite si intrecciano fino al colpo di scena finale. E’ una storia di amore e di amicizia, una storia di donne vincenti, anche se in modi diversi, che ci fa riflettere sulla fragilità e la forza della vita, non intesa come un mero susseguirsi di momenti, ma vissuta profondamente e fino in fondo, con il rispetto delle proprie aspirazioni e inquietudini. La lettura a aiuta a comprendere e accettare alcune sfaccettature oscure della personalità femminile.

Operazione biscotto

il Resto del Carlino – Bologna 12 aprile 2016

carlino - 12 aprile 2016

Pagina 1 di 3412345...102030...Ultima »